Chiudi

Cinùria

Home / Storie / Cultura / NonfermArti, 24h d’insonnia creativa

Storie - Cultura

NonfermArti, 24h d’insonnia creativa

NonfermArti, 24h d’insonnia creativa

Descrizione: ‘NonfermArti – 24 ore di insonnia creativa’ è un festival, promosso dalle associazioni culturali operanti in Calabria, AttorInCorso e KreativExperience, con l’obiettivo di riunire in unico spazio e in un arco di tempo limitato le più variegate forme dell’arte.

Due le caratteristiche che distinguono la manifestazione dalle altre iniziative culturali organizzate sul territorio: da una parte la proposta artistica, che spazia dalle arti performative alle arti figurative, ospitando ogni forma espressiva e incoraggiando contaminazioni fra le arti; dall’altra la modalità di svolgimento, una catena di eventi articolata in 24 ore, dedicate – no stop – agli artisti ospiti del festival.

Nel 2014, il NonfermArti, in programma per il 18 e il 19 ottobre, festeggia la sua quarta edizione. A ospitarlo quest’anno un luogo nuovo a manifestazioni artistiche. Dopo avere fatto tappa in due musei (il Museo dei Bretti e degli Enotri di Cosenza e il Museo del Presente di Rende), il festival approda in uno showroom di automobili, la Concessionaria Facar Gruppo Aceto, a Rende, in Contrada Lecco. Uno spazio che sarà invaso da proiezioni, letture, spettacoli, performance, esposizioni.

Gli artisti che parteciperanno alla 24 ore saranno selezionati attraverso un bando, pubblicato lo scorso 30 maggio e aperto fino all’8 settembre. Il bando è diffuso soprattutto on line, attraverso siti dedicati e social network. Per candidarsi è necessario indicare un’area artistica di riferimento, tra le undici accolte dal festival (teatro, danza, musica, scrittura creativa, fumetti, grafica, pittura, scultura, fotografia, cinema e video, artigianato) e proporre opere e performance coerenti con il tema scelto dalla manifestazione (che varia di anno in anno). Per il 2014, il filo conduttore è la ‘Macchina’, intesa come congegno, dispositivo, ingranaggio, che potenzia, altera, modifica l’energia umana. La Macchina e l’Uomo, la Macchina e l’Arte, la Macchina e la Vita.

Ragione di vita del ‘NonfermArti’ è dunque il desiderio di offrire uno spazio a quanti desiderano raccontare se stessi e la propria arte e istituire un luogo in cui poter godere delle differenti declinazioni della creatività. Oltre che momento di incontro tra gli artisti, il ‘NonfermArti’ vuole poi essere un ‘cantiere’ in cui l’arte si lascia scoprire oltre che ammirare, una finestra per riflettere e indagare sul mondo, con particolare attenzione a quello calabrese, con le sue qualità, le sue potenzialità, spesso celate dietro contraddizioni e incomprensioni.

Obiettivi: Per la sua quarta edizione, il NonfermArti, forte dei successi ottenuti nelle passate edizioni, aspira a crescere, ad allargare i suoi confini. Dopo avere ospitato nel 2012 (ultima edizione del festival) 163 artisti e avere registrato 1500 visitatori, il festival punta a divenire appuntamento culturale di riferimento in Calabria e in Italia, con una proposta artistica di sempre maggiore ampiezza e qualità. Per questa ragione, è alla ricerca di partner, intenzionati a sostenerne l’organizzazione, ma anche di collaborazioni, ponti e scambi con altri festival culturali, in Italia e in Europa.

 

Scaduta

Contributi alla Storia

Seleziona:

Ricerca Contributi

chiave
dal.. al..